Questo è un articolo di servizio, una di quelle pagine più utili che belle, in cui spiego perché ho creato questa parte del blog, come può esserti utile e come accedere.

Iniziamo dalle cose pratiche: questa è un’area riservata del sito. Ma è gratuita. L’unico requisito è essere iscritti alla newsletter.

Come accedere

Se sei già registrato alla newsletter hai già accesso ma ci sono alcuni semplici passaggi seguire:

Inserisci la tua mail e richiedi il link per autenticarti, se inserisci la mail corretta (con la quale sei iscritto alla newsletter) apppare un messaggio verde che ti invita a controllare nella tua posta. 
  • Controlla la tua mail, ti sarà arrivato un link (controlla anche in spam) e cliccaci
Nota che il secure link scade in 10 minuti
  • Bene, adesso il sistema ti ha riconosciuto e hai completo accesso
se appare la tua foto o un icona significa che il processo è andato a buon fine e sei loggato

Uff… forse potresti però essere tornato sulla pagina principale. Sto ancora vedendo come risolvere questo problema; nel frattempo ti chiedo pazienza… ti basterà tornare nella categoria “Banca delle storie” e da lì non sarà difficile trovare il contenuto che avevi intenzione di leggere.

Dovrò sempre fare questa operazione? Ni. Il sistema dovrebbe mantenerti loggato sino a quando non cancelli la cache del tuo browser. Se per qualche motivo ti disconnetti, torna al punto 1, un minuto e sarà tutto nuovamente risolto.

Se non sei registrato alla newsletter

Clicchi qui per iscriverti

  • Vai a questa pagina per loggarti inserendo la mail indicata al punto precedente
  • Controlla la tua mail, ti sarà arrivato un link (controlla anche in spam) e cliccaci
  • Bene, adesso il sistema ti ha riconosciuto e hai completo accesso

Cosa trovi in questa sezione e perché (e come) potrebbe esserti utile

In questa sezione affronto alcuni aspetti ricorrenti del mio lavoro: cosa scrivere, come scrivere, come ottenere l’attenzione, come coinvolgere l’interlocutore. Sono tematiche più verticali rispetto al blog che non affronto quasi mai pubblicamente – non troverai questi contenuti condivisi sui social né nella home page di questo sito. Solitamente sono idee e spunti che condivido con i miei clienti in qualità di thinking partner e co-writer.

Tuttavia, mi fa piacere sempre discuterne e ogni volta che ci ragiono ho l’impressione di imparare qualcosa di nuovo. Ecco perché nasce questa sezione e spero possa esserti utile.

Per comprendere di cosa si tratta e come puoi servirti del materiale che metto a disposizione, leggi anche questo 👈

Concretamente penso che le idee che troverai possano aiutarti nei seguenti modi:

Banca delle idee

Quando vedi i contenuti etichettati in questo modo si tratta di aneddoti, ricerche, pensieri originali tratti dalla storia, dalle pieghe dei giornali o da alcuni tra i più grandi pensatori di tutti i tempi; o da alcuni pensatori e scrittori poco conosciuti. Puoi utilizzare queste storie per:

  • Trovare un argomento sul quale riflettere e comunicare
  • Trovare un modo insolito per parlare del tuo settore
  • Dare forza, credibilità e originalità alla tua storia: da un articolo a uno speech
  • Usare queste storie a tavola con gli amici o in una riunione per mostrare la tua enorme cultura 😊

Consigli di scrittura

Quando vedi un articolo etichettato con questa dicitura, sappi che stai andando incontro a consigli che spaziano dalla scelta di un titolo all’incipit di un pezzo sino alla conclusione, alla call to action e al modo in cui condividerlo sui social. Più altri aspetti che adesso non mi vengono in mente…

Routine e processi di scrittura

Qui è dove affronto il grande problema del crearsi una routine – la mia cambia costantemente – e di come approcciarsi alla scrittura di un articolo (o di uno speech).

Più altre cose belle o snervanti di chi per lavoro (o per amplificare la risonanza del proprio lavoro) si trova a scrivere quasi ogni santo giorno.

Qualcosa non funziona… ti serviva altro?

Come ho detto o forse ho dimenticato di dire, questa sezione del sito è appena nata e penso sarà per un bel po’ di tempo in modalità beta. Se qualcosa non funziona abbi pazienza, segnalamelo e/o aiutami a migliorarla.

Se trovi errori di forma… segnalameli ma abituati: penso che sia meglio avere qualcosa da raccontare che azzeccare le virgole e bucare le idee.

Se hai bisogno di un supporto in più, puoi scrivermi liberamente a davide@davicardi.me e sarò felice di poterti aiutare; anche senza doverti per forza inoltrare il mio iban.

Detto questo, buona vita, buone storie.

Davide